Logo Clio92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia
MAPPA DEL SITO

In Primo Piano

Vetrina di Clio

Storia in Video

La morte di Gabriel Garcia Marquez
La morte di G.G. Marquez

Rassegna Stampa

Scuola Stampa e Cultura
Scuola Stampa e Cultura

Fotografia e Storia

Ricerca sul Sito

Google


Rassegna stampa

Antonio Carioti, La storia vissuta tutti i giorni. Fonte: Il Corrieredellasera.it, 17.04.2014

Antonio Carioti, La storia vissuta tutti i giorni. Fonte: Il Corrieredellasera.it, 17.04.2014 Le battaglie campali, le vicende dei sovrani e le avventure dei grandi navigatori sono appasionanti, ma non esauriscono certo il quadro della storia. Ancora più importanti sono i fenomeni che si sviluppano a livello molecolare nei diversi strati di una società, attraverso i comportamenti individuali e collettivi che mutano lentamente nel corso del tempo. Il modo in cui la gente vive, che cosa mangia, quali vestiti indossa, quali divinità prega, come si sposa coabita e procrea. Si tratta della cosiddetta "lunga durata", su cui ha puntato l'attenzione la famosa scuola storiografica francese delle "Annales". E su cui ora scommette anche l'editore Laterza, con la sesta edizione milanese delle sue "Lezioni di storia".


Leggi la Notizia »

Sara Gandolfi, Dementi digitali crescono. Anche a scuola. Fonte: Corriere della Sera - Sette, 4.04.2014

Sara Gandolfi, Dementi digitali crescono. Anche a scuola. Fonte: Corriere della Sera  - Sette, 4.04.2014 Meno memoria, concentrazione, capacità critica: il cervello rischia il tilt da iperconnessione mentre la "lobby del software" invade le classi. Manfred Spitzer, classe 1958, è uno dei più rinomati studiosi tedeschi nel campo delle neuroscienze e della psichiatria. Ha scritto numerosi saggi. Il suo libro "Demenza digitale. Come la nuova tecnologia ci rende stupidi.", Corbaccio, 2013, illustra i lati oscuri della rivoluzione digitale, in particolare come lì'uso massiccio di media digitali atrofizza il cervello.


Leggi la Notizia »

Andrea Di Nicola, E' morto Jacques Le Goff, lo storico che ha raccontato la vita del Medioevo e l'evoluzione della società. Fonte: la Repubblica.it 1.04.2014

Andrea Di Nicola, E' morto Jacques Le Goff, lo storico che ha raccontato la vita del Medioevo e l'evoluzione della società. Fonte: la Repubblica.it 1.04.2014 E' morto a 90 anni lo storico francese Jacques Le Goff. Uno dei padri del medievismo europeo, dalle cattedre dellaEcole des hautes etude en sciences sociales di Parigi e dalla direzione della rivista gli"Annales" ha fortemente innovato la storiografia ma è riuscito, nello stesso tempo ad essere un grande divulgatore. Professore di grande impatto nel rapporto con i suoi studenti, sciorinava cultura senza farti pesare il suo sapere. Aveva un motto: "La storia è memoria"


Leggi la Notizia »

Andrea Giardina, A scuola di notte. Fonte: Doppiozero Marzo 2014

Andrea Giardina, A scuola di notte. Fonte: Doppiozero Marzo 2014 È davvero notte quando entro in quinta geometri per la sesta ora, che inizia alle 22 e 25 e termina alle 23 e 15. Gli studenti superstiti, buttati qua e là tra i banchi, hanno facce da paura, i capelli scomposti, gli occhi arrossati. Paolo è uno di quelli che di giorno lavora, fa il fabbro. Mi guarda e sorridendo mi domanda se facciamo davvero lezione. Me lo chiede sempre e io, che pur vorrei tanto urlargli di no, allargo le braccia e dico la verità: “Ragazzi, se non vi racconto qualcosa mi addormento”. E immancabilmente lui ribatte: “Ma così ci addormentiamo noi”. Pochi ridono, perché sanno che è la verità. In effetti, come facciano a stare lì davanti a me, tentando anche di seguire qualcosa delle mie parole, mi è sinceramente inspiegabile. Perché simili torture?


Leggi la Notizia »

Simonetta Fiori, L'altra memoria. Fosse Ardeatine. L'antimonumento oltre la retorica. Fonte la Repubblica, 24.03.2014

Simonetta Fiori, L'altra memoria. Fosse Ardeatine. L'antimonumento oltre la retorica. Fonte la Repubblica, 24.03.2014 Siamo abituati a conoscerle come il luogo in cui molte storie finiscono. In realtà dalle Fosse Ardeatine riparte un'altra storia, che è un modo nuovo di vivere la memoria. Se è ormai sedimentato l'accadimento storico - trecentotrentacinque persone ammazzate dai nazifascisti per rappresaglia, il 24 marzo di settant'anni fa - è meno conosciuto il ruolo dirompente esercitato dal mausoleo che lo ricorda. Una svolta radicale nello sguardo sulla storia. «I suoi meriti sono spesso ignorati», racconta Adachiara Zevi, storica dell'arte che ha a lungo lavorato sul rapporto tra architettura e memoria.


Leggi la Notizia »


Dalla Scuola

Alessandra Dal Monte, Dante & Co ai tempi del digitale. Fonte Corriere della Sera/Scuola, 18 marzo 2014

Alessandra Dal Monte, Dante & Co ai tempi del digitale. Fonte Corriere della Sera/Scuola, 18 marzo 2014 Come insegnare letteratura italiana oggi? Un aiuto per renderla più moderna e attraente dall'editoria digitale. «Un tempo il professore di letteratura formava la classe dirigente del Paese. Oggi è schiacciato all'interno di una funzione più burocratica che intellettuale. E la letteratura viene intesa come un insieme di nozioni neutrali, un gruppo di competenze oggettive: non viene più messa in rapporto con l'immaginario dei giovani, con il loro vissuto». A parlare è Romano Luperini, 73 anni, critico letterario e autore di diversi manuali di letteratura italiana.


Leggi la Notizia »

4° Premio nazionale "Cesare Cancellieri"

4° Premio nazionale "Cesare Cancellieri" Il Premio Nazionale «Cesare Cancellieri», che ha preso il via nel 2008 con cadenza biennale, è giunto quest'anno alla sua quarta edizione. Possono partecipare al concorso docenti o gruppi di docenti di ogni ordine e grado di scuola, che presentino lavori realizzati con gli studenti nell'ambito di una delle tre sezioni tematiche: didattica della matematica, valenza formativa dell'informatica, giochi matematici, logici e linguistici. Altri dettagli del premio nel bando di concorso.


Leggi la Notizia »

Vita dell'associazione

La formazione degli insegnanti con Clio '92 sulle Indicazioni nazionali per il curricolo

La formazione degli insegnanti con Clio '92 sulle Indicazioni nazionali per il curricolo Per l'entrata in vigore delle Indicazioni per il curricolo, il Miur ha stanziato fondi per il supporto di informazione, formazione, ricerca, monitoraggio e documentazione. La formazione sarà promossa in tutte le regioni attraverso l'organizzazione di reti di scuole disposte a progettare e attivare percorsi di ricerca-azione triennale per la familiarizzione con la logica delle Indicazioni e la traduzione in prassi didattica. Clio '92 è disponibile a sostenere la realizzazione di tali progetti sia con corsi di aggiornamento laboratoriali in presenza sia con un tutoring da svolgere a distanza. Adesso sono disponibili: un documento di identità della formazione Clio '92, materiali di supporto alla progettazione delle reti e le proposte di formazione dell'associazione.


Leggi la Notizia »

Il progetto Milanosifastoria. Per il rilancio della cultura e della formazione storico interdisciplinare nell'area milanese.

Il progetto Milanosifastoria. Per il rilancio della cultura e della formazione storico interdisciplinare nell'area milanese. Milanosifastoria è un Progetto pluriennale per il rilancio della cultura e della formazione storico-interdisciplinare nell'area milanese, gemellato con la Festa internazionale della Storia di Bologna e aperto alla collaborazione con altre Feste (o Festival) nazionali e internazionali della Storia. L'associazione Cio '92 aderisce all'iniziativa. Dal sito dell'associazione IRIS la documentazione in progress del progetto.


Leggi la Notizia »


Didattica della storia




 
Clio '92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia - Redazione
Accesskey | Accessibilità | Copyright Clio92 - CF 93030890201 - Tutti i diritti riservati - Powered by Q-web srl Enteweb
Per una visione ottimale del sito si consiglia di utilizzare una risoluzione 1024x768 e carattere medio