Logo Clio92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia
MAPPA DEL SITO

In Primo Piano

Vetrina di Clio

Storia in Video

Mostra Auschwitz - Birkenau
Mostra Auschwitz - Birkenau

Rassegna Stampa

Scuola Stampa e Cultura
Scuola Stampa e Cultura

Fotografia e Storia

Ricerca sul Sito

Google


Rassegna stampa

Giacomo Gambassi, Se la neolingua 2.0 piace anche alla Crusca. Fonte: Avvenire, 29.01.2015

Giacomo Gambassi, Se la neolingua 2.0 piace anche alla Crusca. Fonte: Avvenire, 29.01.2015 Ciaoooo. Come stai? Qui alla grande!!!! Grz. Sto prendendo il 3no xké vado a casa. Finalmente riposo...... Qual è il film che hai visto? PIACIUTOOOO???? Se lo sapevo, venivo. Cmq non c'è niente che ho bisogno. Metterò apposto il garage. Ho appena taggato un selfie belloso (e se la grafica di questa pagina lo permettesse, a questo punto ci sarebbero tre o quattro “faccine” che sorridono). Non prendeteci per pazzi. Quanto abbiamo scritto è una “summa” dell'italiano che compare sui social network. Chiamiamolo pure “neo lingua”. Oppure “volgare 2.0”, dove “volgare” rimanda a quell'impronta popolare cara a san Francesco d'Assisi o Dante, tanto per citare due nomi. O ancora “nuovo italiano digitale”.


Leggi la Notizia »

Sergio Luzzatto, «Se io fossi Dio» ad Auschwitz. Fonte: Il Sole 24Ore 26.01.2015

Sergio Luzzatto, «Se io fossi Dio» ad Auschwitz. Fonte: Il Sole 24Ore 26.01.2015 Tutti i lettori dell'opera di Primo Levi sanno quanto lo scrittore torinese fosse capace di cogliere la potenza del dettaglio. Quanto fosse abile nel riconoscere e nel soppesare anche la più piccola dose di umana o disumana materia dissolta nella massa molare del mondo...Così, giunge opportuna l'inclusione di Levi nel libro che un linguista e filosofo francese, Jean-Claude Milner, ha titolato La puissance du détail. Un intero capitolo del volume è dedicato a un singolo passo di Se questo è un uomo...


Leggi la Notizia »

Fare memoria - Fare memorie. Fonte: Uomini e profeti. Trasmissione radio RAI. 25.01.2014

Fare memoria - Fare memorie. Fonte: Uomini e profeti. Trasmissione radio RAI. 25.01.2014 27 gennaio giornata della memoria. Oggi più che mai, quando in giro per l'Europa si accendono nuovi rigurgiti di antisemitismo e le rivendicazioni identitarie mostrano nuove aggressività è opportuno tornare a fare analisi di ciò che ha portato nel cuore dell'Europa la ferita indelebile del nazismo e dello sterminio. Ma nella Shoà furono coinvolti non solo ebrei, ma anche rom e sinti, dissidenti politici, omosessuali, testimoni di Geova ... È più che mai necessario che si faccia memoria anche di loro. Ci chiediamo però anche se non sia necessario fare memoria anche di altre stragi, di altri genocidi, magari non presenti alla nostra memoria, perché troppo lontani nel tempo e nello spazio. Questo ci potrebbe aiutare a capire meglio i meccanismi di esclusione e di soppressione.


Leggi la Notizia »

Cinzia Gubbini, Così i fascisti insegnavano il razzismo a scuola. Fonte: la Repubblica 25.01.2014

Cinzia Gubbini, Così i fascisti insegnavano il razzismo a scuola. Fonte: la Repubblica 25.01.2014 Apre a Bologna una mostra che prova a raccontare come si diventò razzisti in epoca fascista. E propone una tesi poco esplorata: è stato proprio attraverso la scuola che il regime instillò negli anni disvalori razzisti, che prima di riversarsi sui cittadini di religione ebraica riguardarono le popolazioni colonizzate dell'Africa. La mostra viene ospitata dal Museo Ebraico di Bologna e sarà aperta fino all'8 marzo. Il titolo è "A lezione di razzismo - Scuola e libri durante la persecuzione antisemita", perché il percorso costruito dai curatori non esplora quel che si diceva a scuola, bensì quel che si vedeva. In mostra ci sono infatti i materiali scolastici - copertine di libri, quaderni, diari - oltre a diverse fotografie dell'epoca.


Leggi la Notizia »

Beppe Minello, “Nessuno sposti quel vagone” Fonte: laStampa 23.01.2015

Beppe Minello, “Nessuno sposti quel vagone” Fonte: laStampa 23.01.2015 Il ministero “gela” la Soprintendenza: un'assurdità. ...il pur combattivo soprintendente ai Beni artistici, Luca Rinaldi, invitato, anche con una certa rudezza, a ritornare sui suoi passi e a cambiare la decisione di concedere solo per due settimane - invece dei tre mesi richiesti - il permesso di esporre in piazza Castello, davanti a Palazzo Madama, insomma nel cuore del cuore della Torino più aulica, un vagone merci uguale a quelli con i quali venivano deportati gli ebrei nei campi di concentramento. Un simbolo fortissimo a corredo della mostra «I mondi di Primo Levi. Una strenua chiarezza» promossa dal Centro internazionale di studi dedicato all'autore di «Se questo è un uomo», curata da Fabio Levi e Peppino Ortoleva, e inaugurata l'altroieri a Palazzo Madama.


Leggi la Notizia »

Emanuele Trevi, L'invenzione della memoria. Fonte: Corriere.it. 22.01.2015

Emanuele Trevi, L'invenzione della memoria. Fonte: Corriere.it. 22.01.2015 Il mondo sta perdendo i testimoni del "secolo breve". Ma grazie a scrittori come Levi, Modiano, Cohen, Petroswskaja si rafforza la tenuta del carattere esemplare di certi eventi. Come ammoniva Nabokov nel suo stupendo saggio su Gogol', in realtà «i nudi fatti non esistono allo stato di natura », e la peggiore condizione in cui possa trovarsi uno scrittore è proprio quella di perdere «il dono di immaginare i fatti».


Leggi la Notizia »


Dalla Scuola

Edoardo Lombardi Vallauri, A che cosa serve andare a scuola? Fonte: il Mulino N.6/2014

Edoardo Lombardi Vallauri, A che cosa serve andare a scuola? Fonte: il Mulino N.6/2014 Una tentazione di tutti noi insegnanti è trasmettere liste di nozioni, sia perché presentare la realtà sotto forma di liste è il modo più facile, sia – ancora di più – perché verificare quanta parte della lista rimane nella testa dell'alunno è il modo più facile di fare verifica. Sono liste di nozioni i nomi delle Alpi (MaConGranPenaLeReCaGiù), le date delle guerre risorgimentali e di quelle mondiali, le desinenze della seconda declinazione latina o greca, gli elementi chimici e gli orbitali che li caratterizzano nell'attuale modello dell'atomo, i tipi di rocce (effusive, sedimentarie ecc.), le formule per risolvere i prodotti notevoli, e così via.


Leggi la Notizia »

Vita dell'associazione

Formazione storica ed educazione linguistica. Pubblicati gli atti della Scuola Estiva di Arcevia 2013

Formazione storica ed educazione linguistica. Pubblicati gli atti della Scuola Estiva di Arcevia 2013 E' stato pubblicato di recente il volume contenente gli Atti della Scuola Estiva di Arcevia 2013 sul tema della formazione storica ed educazione linguistica. Il volume introduce, nella prima parte, le questioni "teoriche", considerando il testo storico come un intreccio di narrazione, descrizione e argomentazione, attraverso i contributi di Ivo Mattozzi, Cristina Lavinio, Teresa Rabitti e Vincenzo Guanci. La seconda parte affronta la questione della comprensione del testo storico nella pratica didattica, attraverso le esperienze di insegnanti di scuola primaria e secondaria di I e II grado, con testi cartacei, risorse digitali e testi ipermediali. Proponiamo il testo di introduzione di Vincenzo Guanci che è anche il curatore del volume.


Leggi la Notizia »

La Buona Scuola: il contributo di Clio '92 al documento ministeriale

La Buona Scuola: il contributo di Clio '92 al documento ministeriale "Clio '92", associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia, con questo intervento intende fornire un contributo di riflessione per una opportuna integrazione del documento ministeriale, nella forma di un commento "puntuale", sui temi centrali della formazione dei docenti, del rafforzamento del profilo professionale, della definizione di competenze necessarie per un insegnamento che si traduca in efficacia formativa per gli studenti e soddisfazione professionale per i docenti. Il documento è disponibile anche sul sito Miur all'indirizzo https://labuonascuola.gov.it/area/s/64/


Leggi la Notizia »

Aperte le iscrizioni a Clio per il 2015!

Aperte le iscrizioni a Clio per il 2015! Si ricorda a quanti volessero ancora iscriversi all'associazione Clio '92 che da questo momento l'adesione vale per i restanti mesi del 2014 e per tutto il 2015. L'iscrizione permette di accedere, attraverso una password personale, ai documenti del sito riservati ai soci, ricevere sconti per la partecipazione ai convegni e ai corsi organizzati dall'associazione, beneficiare di forti sconti su tutte le pubblicazioni dell'associazione ed in particolare quelle relative alla campagna promozionale "Clio ti regala la storia" , partecipare, condiritto di voto all'annuale Assemblea dei soci e ricevere l'ultimo numero de " I Quaderni di Clio '92.


Leggi la Notizia »


Didattica della storia

Parigi 24-29 maggio 2015, Pensare e insegnare la Shoah - Università per docenti italiani

Parigi 24-29 maggio 2015, Pensare e insegnare la Shoah - Università per docenti italiani Sono aperte le iscrizioni alla quinta edizione del corso per docenti di lingua italiana : « Pensare e insegnare la Shoah » che si terrà a Parigi, presso al sede del Mémorial de la Shoah, da domenica 24 a venerdì 29 maggio 2015. Il seminario, a carattere residenziale e permanente, rappresenta un'opportunità di aggiornamento di alto livello scientifico che intende offrire a un gruppo di massimo 30 docenti, guide e operatori di musei e memoriali, direttori o docenti comandati di istituti storici della resistenza o di associazioni che abbiano tra i propri compiti l'insegnamento della storia e la trasmissione della memoria della shoah, gli strumenti interpretativi e storiografici per approfondire la storia del genocidio degli ebrei,


Leggi la Notizia »

Adriatico: una storia millenaria tra economia, arte e cultura”. Corso di formazione a Castelfidardo

Adriatico: una storia millenaria tra economia, arte e cultura”. Corso di formazione a Castelfidardo La rete di Storia di Castelfidardo, con scuola capofila l'I.C. Paolo Sorani, organizza, in collaborazione con “Le Marche fanno Storie” e grazie al contributo della BCC di Filottrano e degli Istituti in rete, il corso di formazione “Adriatico: una storia millenaria tra economia, arte e cultura” finalizzato a: 1. mettere a fuoco gli intrecci disciplinari tra storia, geografia ed educazione linguistica; 2. potenziare le conoscenze storiografiche degli insegnanti; 3. avviare un percorso metodologico-didattico incentrato sulle procedure/strategie di comprensione e produzione dei testi storici.


Leggi la Notizia »




 
Clio '92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia - Redazione
Accesskey | Accessibilità | Copyright Clio92 - CF 93030890201 - Tutti i diritti riservati - Powered by Q-web srl Enteweb
Per una visione ottimale del sito si consiglia di utilizzare una risoluzione 1024x768 e carattere medio