Logo Clio92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia
MAPPA DEL SITO

In Primo Piano

Vetrina di Clio

Storia in Video

Rassegna Stampa

Scuola Stampa e Cultura
Scuola Stampa e Cultura

Fotografia e Storia

Ricerca sul Sito

Google


Rassegna stampa

Marina Montesano, L'altro eroe dei due mondi. Fonte: Il Manifesto, 30.07.2014

Marina Montesano, L'altro eroe dei due mondi. Fonte: Il Manifesto, 30.07.2014 Il grande condottiero macedone Alessandro Magno rivive in un sentiero di libri che dall'antichità lo conduce fino al Medioevo e ai giorni nostri. "Giu­lio Cesare fu visto pian­gere di fronte a una sta­tua di Ales­san­dro Magno; alla domanda sul per­ché pian­gesse rispose: «Alla mia età Ales­san­dro era padrone del mondo, e io non ho fatto nulla». È una leg­genda, fra le molte che cir­co­la­vano nel Medioevo a pro­po­sito del grande con­qui­sta­tore; e al pari di tante leg­gende ci dice qual­cosa di impor­tante: in que­sto caso, mostra la cen­tra­lità delle figura di Ales­san­dro, pie­tra di para­gone, per epo­che e con­te­sti cul­tu­rali dif­fe­renti, dell'idea di rega­lità, di gran­dezza, di gusto dell'avventura, del genio e della fol­lia com­bi­nate della hybris smisurata."


Leggi la Notizia »

Maurizio Ferraris, ebook Il caos calmo del digitale che rivoluziona la lettura. Fonte: la Repubblica.it, 24.07.2014

Maurizio Ferraris,  ebook Il caos calmo del digitale che rivoluziona la lettura. Fonte: la Repubblica.it, 24.07.2014 In La musa impara a scrivere ( 1986) Eric Havelock aveva analizzato, con lo sguardo del filologo classico, i cambiamenti epocali comportati dal passaggio dall'oralità alla scrittura: trasformazioni nei fruitori (che non avevano più bisogno di ricordare a memoria i propri testi preferiti) e nei produttori, che dovevano immaginarsi un pubblico insieme più distratto (si può leggere senza troppa attenzione, si possono saltare le pagine più noiose) e più severo (il lettore potrà tornare sul testo, e criticarlo). Pochissimi anni dopo l'uscita di quel libro, ci si è trovati di fronte a una svolta non meno radicale. Caratterizzata dall'esplosione e diffusione capillare della scrittura (e delle registrazioni in generale) nel web. È la cosiddetta “quarta rivoluzione”.


Leggi la Notizia »

Andrea Cirolla, "Sono la cartografa della solitudine". Fonte: Il corriere.it 20,07.2014

Andrea Cirolla, "Sono la cartografa della solitudine". Fonte: Il corriere.it  20,07.2014 Carmen Pellegrino abbandonologa, censisce borghi disabitati. Se le chiedeste qual è il suo mestiere, potrebbe rispondervi: storica e scrittrice. .. Carmen Pellegrino — classe 1977, cresciuta a Postiglione, nel Salernitano — ha studiato storia contemporanea con Giovanni De Luna, collabora con «Il Mattino» di Napoli, è un'editor e una narratrice. Eppure quella risposta avrebbe un vistoso margine di imprecisione. Per definirla correttamente c'è voluto addirittura un neologismo. Perizia di un accademico? No, trovata di un bambino (un po' linguacciuto). La racconta spesso. Sembra una fiaba, ma — assicura — è tutto vero: «Ero in libreria, sfogliavo un libro sulle rovine. “Che leggi?” mi chiese. Gli risposi, lui rimase zitto un momento. Poi, piuttosto compiaciuto: “Allora sei un'abbandonologa?”


Leggi la Notizia »

Marco Belpoliti, Eppur si detta. Fonte: La Stampa.it, 9.07.2014

Marco Belpoliti, Eppur si detta. Fonte: La Stampa.it, 9.07.2014 «Prendete la penna, e al centro del foglio scrivete: Dettato». La maestra seduta dietro la cattedra comincia: «Io-a-mo-il-ma-re. Le-on-de-so-no-al-te. Lu-i-sa-nu-o-ta». I bambini chini sui fogli scrivono. Nell'epoca di tablet, cellulari, playstation, computer e lavagne elettroniche interattive, nella scuola elementare si detta ancora. Nonostante i cambiamenti dei programmi, la pratica non è scomparsa, anzi. Ma ha ancora un'utilità? La ricerca di un'insegnante.


Leggi la Notizia »

Eric Gobetti, Franz Ferdinand e Gavrilo l'ultimo viaggio a Sarajevo. Fonte: laStampa.it 28.06.2014

Eric Gobetti, Franz Ferdinand e Gavrilo l'ultimo viaggio a Sarajevo. Fonte: laStampa.it 28.06.2014 Lungo le strade percorse cent'anni fa dalla vittima e dall'attentatore fino alla città bosniaca dove ebbe inizio la prima guerra mondiale. Sarajevo, eccoci, siamo arrivati. Domani è il grande giorno. Tutto è cominciato qui, in questo angolo d'Europa, dove un adolescente inquieto, Gavrilo Princip, ha sparato per strada a Francesco Ferdinando, l'erede al trono degli Asburgo, in una fresca mattina d'inizio estate. Era il 28 giugno 1914, cento anni fa. Quel giorno, terminava la belle époque e prendeva inizio quello che è stato definito «il secolo breve», ma che in effetti è un lungo incubo fatto di guerre mondiali, ideologie totalitarie, massacri terrificanti.


Leggi la Notizia »


Dalla Scuola

Ocse: insegnati italiani soddisfatti ma non si sentono valorizzati. Fonte laStampa.it, 25.06.2014

Ocse: insegnati italiani soddisfatti ma non si sentono valorizzati. Fonte laStampa.it, 25.06.2014 Il nostro Paese ha i “prof” più anziani, con un'età media di 48,9 anni e oltre il 50% di over 50. Gli insegnanti italiani sono complessivamente soddisfatti della loro professione ma in pochi ritengono che questa sia riconosciuta e valorizzata dalla società. È il risultato di uno studio Ocse, basato su un'ampia indagine campionaria condotta nel 2013, resa nota oggi a Parigi.


Leggi la Notizia »

Vita dell'associazione

26-29 agosto 2014. XX Scuola estiva di Arcevia 2014: Insegnare a scrivere testi in storia.

26-29 agosto 2014. XX Scuola estiva di Arcevia 2014: Insegnare a scrivere testi in storia. La ventesima edizione della Scuola estiva di Arcevia che si svolgerà dal 26 al 29 agosto 2014 è dedicata al tema: Insegnare a scivere testi in storia. Pubblichiamo il programma, i materiali proposti dai relatori, i progetti dei laboratori le notizie utili per l'iscrizione al corso. Per l'occasione la segreteria di Clio '92 ha predisposto un documento, discusso e arricchito dalle proposte elaborate nel Convegno nazionale del 15-16 marzo 2014, tenutosi a Rimini su questi temi, che vuole essere un primo qualificato contributo a sostegno del rinnovamento della storia insegnata e delle pratiche didattiche innovative.


Leggi la Notizia »

Il Bollettino di Clio: on line il N. 2 della nuova serie sul tema "Insegnare la prima guerra mondiale".

Il Bollettino di Clio: on line il N. 2 della nuova serie sul tema "Insegnare la prima guerra mondiale". E' in linea il numero 2 del Bollettino di Clio (NS) la rivista digitale di Clio '92. Questo numero è dedicato al tema "Insegnare la prima guerra mondiale". Intervista ad Antonio Gibelli, per fare il punto su alcuni risultati della ricerca storiografica. A seguire contributi, esperienze, libri e immagini che entrano nel merito della didattica del tema con interventi di B. De Gerloni, A. Parisi, P. Coppari, C. Sampaolesi, F. Dematté, M. Pilusu, E. Perillo, V. Guanci. Editoriale, spigolature e un omggio a Mario Lodi a cura di Saura Rabuiti che con la Redazione ha curato questo numero. La presentazione del Bollettino è leggibile liberamente. La versione sfogliabile o scaricabile in versione pdf è riservata ai soci iscritti all'associazione Clio '92. Buona lettura!


Leggi la Notizia »

Il progetto Milanosifastoria. Per il rilancio della cultura e della formazione storico interdisciplinare nell'area milanese.

Il progetto Milanosifastoria. Per il rilancio della cultura e della formazione storico interdisciplinare nell'area milanese. Milanosifastoria è un Progetto pluriennale per il rilancio della cultura e della formazione storico-interdisciplinare nell'area milanese, gemellato con la Festa internazionale della Storia di Bologna e aperto alla collaborazione con altre Feste (o Festival) nazionali e internazionali della Storia. L'associazione Cio '92 aderisce all'iniziativa. Dal sito dell'associazione IRIS la documentazione in progress del progetto.


Leggi la Notizia »


Didattica della storia

Claudia Voltattorni, La Resistenza "ricordata" a scuola. Accordo tra il Miur e l'Anpi-

Claudia Voltattorni, La Resistenza "ricordata" a scuola. Accordo tra il Miur e l'Anpi- Settanta primavere da quel 25 Aprile 1945 che sancì la Liberazione d'Italia. Oltre mezzo secolo dopo quei mesi di guerra, morti, vincitori, vinti e Resistenza. E il 2015 sarà l'anno degli anniversari. La fine della Seconda guerra mondiale, la fine del nazismo, la morte di Hitler e Mussolini. E poi il 27 gennaio 2015, giorno della Memoria: settant'anni dalla liberazione del campo di sterminio di Auschwitz. Tutto ciò non va dimenticato. Va ricordato e tramandato. E insegnato. Perciò il ministero dell'Istruzione insieme con l'Anpi, Associazione nazionale dei Partigiani, hanno deciso di firmare un protocollo d'intesa per promuovere e sviluppare progetti didattici nelle scuole per divulgare i valori della Costituzione repubblicana e gli ideali di democrazia, libertà, solidarietà e pluralismo.


Leggi la Notizia »

4 settembre 2014 - Mogliano Veneto (TV) - Cose e intelligenza delle cose. Il museo nel curricolo di geostoria.

4 settembre 2014 - Mogliano Veneto (TV) - Cose e intelligenza delle cose. Il museo nel curricolo di geostoria. La Rete delle geostorie a scala locale in collaborazione con il Museo di storia naturale e archeologia di Montebelluna (Tv), l'Associazione Clio ‘92 e l'Istresco organizza un seminario sul tema "Cose e intelligenza delle cose. Il museo nel curricolo di geostoria". L'incontro ha tra le sue finalità il sostegno alle ragioni di una didattica del e con il museo per la formazione storica, l'educazione al patrimonio e alla cittadinanza. Sul sito della Rete si può leggere il programma dettagliato e accedere all'iscrizione on line.


Leggi la Notizia »




 
Clio '92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia - Redazione
Accesskey | Accessibilità | Copyright Clio92 - CF 93030890201 - Tutti i diritti riservati - Powered by Q-web srl Enteweb
Per una visione ottimale del sito si consiglia di utilizzare una risoluzione 1024x768 e carattere medio