Logo Clio92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia
MAPPA DEL SITO | ENGLISH VERSION
Associazione | LE TESI | PUBBLICAZIONI | STRUMENTI | STORIA DIGITALE | NEWS | AREA SOCI | FORUM |

Elenco Pagine

Ricerca sul Sito

Ricerca


Ricerca Avanzata »

Area Soci

Area Clienti




Sei in: Home � Associazione » Vita dell'associazione » In ricordo di Francesca Cavazzana Romanelli

In ricordo di Francesca Cavazzana Romanelli

Per Francesca Cavazzana Romanelli

A cura di Ernesto Perillo

Già archivista all'Archivio di Stato di Venezia, direttore degli Archivi di Stato di Padova e di Treviso, ha seguito per l'Amministrazione archivistica centrale progetti speciali relativi a sistemi informativi e descrizione di fonti. Docente alla Scuola di archivistica paleografia e diplomatica annessa all'Archivio di Stato di Venezia, ha tenuto per più anni corsi alle Università di Trento e di Trieste. Si è occupata con ricerche e contributi di storia degli archivi, cartografia storica, fonti ecclesiastici e archivi di persone e gentilizi, didattica degli archivi.

Questo il profilo che Francesca aveva scritto recentemente  di se stessa.

Ma non è della sua significativa e importante attività scientifica, come archivista, docente, ricercatrice,   che vorrei dire. La mia conoscenza di Francesca nasce da una collaborazione sui temi della storia insegnata  e in particolare della didattica degli archivi.

A cominciare dai corsi di aggiornamento sulla didattica delle storie locali organizzati durante gli anni novanta del secolo scorso[1]  che portarono nel Convegno La storia locale tra ricerca e didattica (Treviso 1995 ) alla redazione delle dieci tesi sull'insegnamento della storia locale poi riprese e aggiornate nel 2002 con il titolo Insegnare le storie locali nell'età della globalizzazione e inserite fra le tesi dell'associazione Clio ‘92 (http://www.clio92.it/index.php?area=2&menu=40). 

Elaborazioni e proposte alla cui costruzione il contributo di Francesca è stato determinante,  nel richiamare l'attenzione alle risorse archivistiche,  anche e soprattutto degli archivi vicini,  al rigore delle procedure di  elaborazione delle fonti, alla collaborazione dei diversi soggetti: in primis docenti, storici e archivisti.

La complicità all'interno di un comune progetto di ricerca per la riqualificazione dell'insegnamento della storia nella scuola pubblica mi sembra dunque una delle cifre dell'impegno di Francesca. Contro l'autoreferenzialità dell'accademia e del sapere custodito dalle e nelle istituzioni,  la sua attività con i/le docenti si è realizzata in una dimensione autentica di condivisione, ascolto, attenzione, valorizzazione fino allo stupore ammirato per quanto allievi e allieve fossero in grado di realizzare, con l'aiuto dei/delle proprie insegnanti alla scoperta di documenti, carte antiche, archivi.

Penso, in particolare, alle numerose iniziative promosse e coordinate da Francesca - nella sua responsabilità di direttrice del progetto Arca. Archivi storici della Chiesa di Venezia -  per la  valorizzazione delle fonti archivistiche ecclesiastiche e il loro utilizzo nella ricerca e nella didattica; al sito  (http://www.archpatr.191.it/quadernodidattica/) e al cdrom Esperienze di didattica della storia in un archivio ecclesiastico che raccoglie i risultati di vari seminari sulla didattica delle fonti d'archivio svoltisi dal 1999 al 2003 presso l'Archivio storico del Patriarcato di Venezia con un folto gruppo di insegnanti e di ricercatori.

Penso alle collaborazioni di Francesca con l'associazione Clio ‘92 e con la Rete delle Geostorie, accanto a molte altre occasioni d'incontro con le scuole (e non solo) che hanno  accompagnato la sua attività. Così la ricorda Flavia, un'insegnante della scuola primaria: "veramente una persona molto disponibile e competente che ti faceva appassionare al lavoro di archivio". Disponibilità, passione e appassionamento, dunque, come intreccio virtuoso e generativo.

Ultimamente aveva manifestato l'intenzione di dare i libri sulla didattica degli archivi della sua biblioteca  a quella della Rete delle Geostorie: un nuovo gesto di  condivisione.

L'ultima circostanza in cui Francesca mi ha voluto chiamare a collaborare con lei è stata la redazione dell'articolo  Fra scuola e archivi Storia e prospettive di una lunga complicità, pubblicato nel novembre 2014 sulla rivista online Storia e Futuro:  una sorta di bilancio conclusivo da consegnare alle nuove generazioni, affinché questa relazione potesse continuare e arricchirsi di nuove esperienze e possibilità.

L'immagine che accompagna l'articolo è di Alice: il disegno dell'incontro di una classe (bambini/e di 5 anni) della Scuola d'infanzia "Collodi" di Spinea (VE) con il sindaco e l'archivista del Comune per conoscere la storia del parco (insegnanti C. Scanferla e A. De Pieri, anno scolastico 2005-2006).

Mi piace pensare che la Barbara archivista disegnata da Alice sia anche Francesca.

Un'altra possibile complicità.

 

 



[1] Promosso dall'Irrsae del Veneto in collaborazione con diversi soggetti e istituzioni, tra cui l'Archivio di Stato di Treviso, l'Archivio storico comunale di Venezia e Mestre, l'Archivio storico del Patriarcato di Venezia.

Clio '92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia - Redazione
Accesskey | Accessibilit� | Copyright Clio92 - Tutti i diritti riservati - Powered by Q-web srl Enteweb
Per una visione ottimale del sito si consiglia di utilizzare una risoluzione 1024x768 e carattere piccolo