Logo Clio92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia
MAPPA DEL SITO | ENGLISH VERSION
ASSOCIAZIONE | LE TESI | Pubblicazioni | STRUMENTI | STORIA DIGITALE | NEWS | AREA SOCI | FORUM |

Ricerca sul Sito

Ricerca


Ricerca Avanzata »

Area Soci

Area Clienti




Sei in: Home � Pubblicazioni » Il Bollettino » Bollettino n. 30 - Gennaio 2011

Bollettino n. 30 - Gennaio 2011

Periodico dell'Associazione Clio '92  Questo numero può essere scaricato da tutti i lettori

Gennaio 2011 - Anno XII, n. 30

QUESTO NUMERO  

 

STORIA E SISTEMI DI CONOSCENZE

«Per intanto è al sapere storico che si dovrebbe riservare più attenzione: una

comune solida "fascia" di sapere storico (diacronico e critico) dovrebbe costituire il

comune denominatore dei vari ordini di scuole»

Luciano Canfora

  «La storia che si insegna [...] è la storia dei manuali, vale a dire la storia dei fatti.

[...] Tutto è concatenato, necessario e indiscutibile. [...] una delle ragioni

dell'indifferenza dei ragazzi nei confronti di questa disciplina trova per l'appunto

origine in questo modulo di insegnamento, che assegna un ruolo passivo e

prevalentemente mnemonico allo studente»

Piero Bevilacqua

 

La  storia generale si genera grazie alla sintesi di una molteplicità di conoscenze con lo scopo di costruire una rappresentazione comprensiva del passato di un "mondo".

Conoscenze che riguardano questo o quell'aspetto o questo o quel processo di molteplici  aree italiane  sono sintetizzate per dar conto del passato del "mondo" italiano; conoscenze riguardanti i vari territori europei sono sintetizzate per rappresentare il passato del "mondo" europeo ecc.

Noi vorremmo che le conoscenze riguardanti  "mondi" locali, nazionali, macroregionali venissero sintetizzate per costruire la rappresentazione del passato del "mondo" planetario .

Che cosa vuol dire "sapere storico" , "sapere la storia"?

Che cosa si insegna quando si insegna storia?

Che cosa dovrebbero apprendere gli alunni che studiano storia?

Che tipo di conoscenza propongono i manuali di storia?

Come i manuali fondano il "sapere la storia"?

Che cosa vuol dire "quadri cronologici",

Che cosa ci si aspetta che sappiano gli alunni alla fine della scuola primaria, alla fine della scuola media, alla fine della scuola secondaria di II grado?

Solo singole conoscenze o anche un sapere complessivo che consiste in un sistema di conoscenze?

Come la progettazione curricolare potrebbe cambiare se si precisa il concetto di sistema di conoscenze o di sapere storico sistematico?

  Queste domande hanno ispirato un seminario che Clio'92 ha tenuto il 9 maggio 2010, a prosecuzione della riflessione avviata nel  convegno di Rimini del 27 febbraio 2010.


Dedichiamo questo numero de "Il Bollettino di Clio" alla relazione introduttiva di Saura Rabuiti, accompagnata da alcuni degli interventi del dibattito.

Il tema viene introdotto da un saggio di Ivo Mattozzi sul sapere storico per una società conoscitiva.

Completano il "Bollettino" segnalazioni bibliografiche e spigolature intorno alla questione delle conoscenze storiche generali, dei sistemi di conoscenze e della storia generale scolastica.

Buona lettura!

 

Clio '92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia - Redazione
Accesskey | Accessibilit� | Copyright Clio92 - Tutti i diritti riservati - Powered by Q-web srl Enteweb
Per una visione ottimale del sito si consiglia di utilizzare una risoluzione 1024x768 e carattere piccolo